“La nostra mente – creatrice della nostra realtà” di Elisabeth Kuppelwieser

L’autrice si è voluta occupare del vissuto emozionale e mentale delle persone coinvolte in un conflitto, per capire quali meccanismi fossero alla base dei loro comportamenti.
Ha illustrato le funzioni del cervello, la percezione, l’elaborazione del vissuto e la memoria, con particolare attenzione al sistema libico, ai momenti di stress e alle ripercussioni sul comportamento umano.
Si è poi occupata degli effetti del conflitto sulle funzioni psichiche delle persone coinvolte, partendo dalla definizione del conflitto secondo Friedrich Glasl, uno dei più rinomati teorici della teoria del conflitto nell’ambito germanofono ed internazionale, per poi dedicarsi alle singole fasi dell’escalation dei conflitti, sempre secondo Glasl.
Da ultimo ha illustrato con semplicità e precisione le tecniche di mediazione familiare che possono aiutare ad invertire le escalation conflittuali e aiutare a gestire le liti in modo responsabile, nell’interesse di tutte le persone coinvolte direttamente e indirettamente nel conflitto.

Scarica l’intero articolo in PDF

Condividi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Lascia un commento