• Home
  • Articoli
  • La mediazione familiare nella comunicazione interculturale

La mediazione familiare nella comunicazione interculturale

Abstract

L’articolo si vuole focalizzare sul tema della mediazione familiare nella comunicazione interculturale. In primis vengono descritte le coppie miste e i problemi che queste affrontano con un approccio alla diversità culturale. Successivamente si evidenzia il ruolo cruciale giocato dalla comunicazione non verbale sia nella relazione duale tra i partner, sia con il mediatore. Filo conduttore dell’elaborato è la curiosità di comprendere come la comunicazione non verbale si distingua in base alle differenti culture. Viene quindi posto in evidenza come sia compito del mediatore familiare il garantire un ambiente neutro, rassicurante e libero da pregiudizi. Per assicurare tutto questo è importante non solo essere informati sulle diverse culture e tenere in considerazione le difficoltà che si potrebbero riscontrare in questi casi, ma anche, e soprattutto, avere l’arricchimento personale che l’incontro con diverse etnie porta con sé. Viene quindi dimostrato che al mediatore familiare è richiesta una particolare cura nel porre attenzione ai valori che la cultura stessa porta con sé, aiutando le parti a comunicare nella maniera più ottimale per condurle verso gli accordi.

This article’s focus is on family mediation in intercultural communication. First of all, interracial couples and problems they face with an approach to cultural diversity are described. Subsequently, the crucial role played by non-verbal communication is highlighted both in the dual relationship between partners and with the mediator. Curiosity to understand how non-verbal communication is distinguished according to different cultures is the leitmotif of this paper . It is therefore highlighted how it is the duty of family mediators to guarantee a neutral, reassuring and free-from-prejudice environment. To ensure all this it is important a) to be informed about different cultures, b) to take into consideration difficulties that could be encountered in these cases, c) to have the personal enrichment that the encounter with different ethnic groups brings. It is therefore shown that family mediators need particular care into those values ​​that culture itself brings, so as to best help parties to communicate in the most optimal way to lead them towards agreements.

Scarica l’intero articolo con bibliografia in pdf

CNV, comunicazioneinterculturale, ComunicazioneNonVerbale, coppiemiste, diversitàculturale, interculturalfamilymediation, mediazionefamiliare, NVC

Rimani aggiornato

Inserisci la tua e-mail per ricevere le nostre news

corso Sempione 10 MILANO
P. IVA 05064080483
Fondatrice ed esercente: Isabella Buzzi
Direttore responsabile: Giuseppe Molinari 
Server provider:  Sistemi.it Srl 
 
Reg. Tribunale Ordinario di Milano il 9/4/2018 al n. 124 
ISSN 2704-6273

Copyright © 2019